Il sito

All Blog and No Play nasce all’alba del 2018 con l’intento di discutere e approfondire la fase di studio teorico circa il sempre cangiante linguaggio audiovisivo, in tutte le sue sfaccettature. L’idea è quella di condividere riflessioni multi-lingua (momentaneamente italiano e inglese) al fine di comprendere quanto diversificata od omogenea possa essere la ricezione dei prodotti audio-video in tutto il globo.

Diviso in cinque rubriche, regolarmente tradotte, il blog ha l’ambizione di poter essere un punto di riferimento per un pubblico variegato, attento alla questione linguistica e interessato principalmente allo sviluppo teoretico di un discorso che riguarda Cinema, Televisione, piattaforme Web, nelle loro forme più disparate, tout-court.
Le rubriche in questione saranno, lanciate quando tempisticamente pronte:
– “Lo(d)gic“, per quel che concerne il post-moderno e le sue declinazioni, a cadenza periodica;
– “Limes“, una prospettiva sul cinema “geografico”, quindi, come da titolo, mirato alla scoperta e successiva     interpretazione (anche storiografica) del Cinema di svariati paesi e luoghi, con cadenza mensile (salvo eccezioni);
– “Lives (Parallel)“, mensilmente (con eccezioni possibili), monografie su autori, viventi e non, e circa il loro contributo ad oggi;
– “Libidine“, ovvero del contesto italiano tra trash, dinamiche interpretative del sociale e una formula televisiva quasi-unicum. Ad occuparsene, Davide Truchlec.
– “Last Horror Movies“, periodica sul cinema horror found-footage, POV e mockumentary. A scrivere, Marco Grifò, già attivo per FilmTV e “Lo Specchio Scuro”.
– “Laputa“, periodica sull’animazione giapponese, nelle sue declinazioni cinematografica e televisiva.
– “Leisure Centre“, ove discutere le ultimissime uscite e parlare d’audiovisivo più “mondanamente”.

Siamo una idea, di condivisione ancorché discussione. Nella speranza di trasmettere interesse e la grande passione che ci muove, quella di queste rubriche e di chi vi scrive,

il coordinatore,

Enrico B. Lo Coco.

N.B. le rubriche non partiranno tutte quante insieme, contemporaneamente, bensì a scadenza possibilmente regolare a partire dal mese di marzo; ogni volta che una rubrica sarà online, verrà opportunamente comunicato.